Cosa è un vaporizzatore? Scopriamolo insieme

Cosa è un vaporizzatore?

Perché è il modo più sano per assumere principi attivi da erbe, fiori e oli essenziali?

Cosa è un Vaporizzatore? La parola vaporizzatore potrebbe suscitare qualche perplessità, e dunque è bene sgomberare subito il campo da equivoci. In generale per vaporizzatore si intende qualsiasi strumento che trasforma una sostanza in vapore. I vaporizzatori di cui vogliamo occuparci, però, sono in particolare quegli apparecchi che servono a riscaldare oli essenziali, fiori ed erbe a una temperatura tale da rilasciare sotto forma di vapore i loro princìpi attivi.

HipVap - Cosa è un vaporizzatore

Ma perché usare un vaporizzatore? Semplice, per consumare le sostanze senza bruciarle, come avverrebbe per esempio fumandole. Senza combustione infatti non si producono materiali tossici come il catrame. Che a sua volta contiene idrocarburi aromatici nocivi (benzene, toluene e naftalene).

È chiaro quindi che con questi apparecchi il consumatore può godere dei benefici del prodotto in modo assolutamente sicuro, senza inalare sostanze dannose. Inoltre, i princìpi attivi arrivano all’organismo in maniera più diretta. Anziché andare perduti nella combustione: questo significa che utilizzando un vaporizzatore aumenta l’effetto della sostanza consumata.

Un esempio: se si consuma della canapa vaporizzandola invece di fumarla, i suoi princìpi attivi (tra cui il THC e il CBD) verranno inalati in una percentuale più alta. Mentre le emissioni di elementi tossici diminuiranno del 95% circa. In altre parole, la canapa farà effetto in misura maggiore e in minor tempo.

Se vi incuriosiscono i risultati benefici degli oli essenziali sul corpo e sulla mente. Se volete fumare qualche erba senza intossicare i polmoni, la gola e la bocca, e se siete desiderosi di sperimentare appieno ogni sfumatura olfattiva e gustativa, il vaporizzatore è sicuramente lo strumento più adatto.

Mighty e Crafty - Cosa è un vaporizzatore

Percepire i sapori e gli aromi in un modo totalmente nuovo

E’ infatti possibile. La soluzione è il vapore: basta smettere di fumare e cominciare ad inalare! È una soluzione relativamente nuova, perché solo dagli anni ’90 è stata applicata la vaporizzazione a piante come la cannabis. In passato il procedimento era stato utilizzato per alcune erbe medicinali, ma è appena da una ventina d’anni che si è giunti alla sua ottimizzazione.

In effetti negli ultimi tempi si inizia a parlare un po’ di più di vaporizzatori, e da quando un numero sempre maggiore di utenti ha cominciato a farne uso è apparso evidente che si tratta del metodo più sicuro, rilassante ed economico per consumare oli ed erbe. Da segnalare, oltre ai vantaggi elencati fin qui, è la notevole facilità di utilizzo garantita dalla maggior parte dei modelli.

Esistono, per esempio, modelli portatili e modelli da tavolo: i primi  non hanno bisogno di essere collegati a una presa di corrente e possono essere comodamente infilati in tasca o in una borsa, i secondi suppliscono alla minore trasportabilità con una efficienza e velocità di riscaldamento considerevoli.

Magic Flight Launch Box - Cosa è un vaporizzatore

Le possibilità che offre questa tecnologia sono evidentemente moltissime, a seconda delle esigenze personali.

È fondamentale sapersi orientare nella selva dei modelli tenendo ben presenti sia i propri obiettivi che le peculiarità dei prodotti. Per farlo, è utile cominciare dalle basi comuni: vediamo allora come funzionano i vaporizzatori.

Ecco cosa è un vaporizzatore e perché sarà lo strumento più interessante per chi vuole assumere principi attivi senza avere problemi di salute e senza rinunciare all’aroma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *